Carp Stalking con Marukyu Marukyu

Carp Stalking by Marukyu


CARP STALKING CON MARUKYU E STEFANO FRANCIA

In alcune cave libere di collina, la frega è finita da qualche giorno a causa dei livelli incredibilmente bassi che hanno portato l’acqua a riscaldarsi molto prima del previsto. Ciò ha indotto i pesci ad anticipare il loro periodo di riproduzione. Fino a 12/15 giorni fa le ultime ritardatarie all’appuntamento per l’accoppiamento, si distinguevano molto bene nelle parti con basso fondale e/o canneti.




Da una decina di giorni ci siamo accorti che le baffone avevano abbandonato completamente le zone tipiche della frega. Le si vedevano saltare piuttosto regolarmente a centro lago. Ancora qualche giorno di perlustrazione ed abbiamo visto ciò che volevamo e speravamo di vedere. Nelle parti più nascoste ed inoltrate del fitto bosco che lo avvolge, il lago stava ospitando le carpe in cerca di cibo per recuperare le forze e reintegrare le energie, dopo il periodo di intensa smania sessuale.

I segni erano inequivocabili. Grosse nuvole di fango che si sollevavano dal fondale. Code che si affacciavano in superficie. Classiche bolle di risalita. Osservate per alcuni giorni per essere certi al 100% che fossero in frenesia alimentare, si decide di andarle a sfidare proprio a casa loro ed a modo loro. Pesca marginal e carp stalking.

Montature semplici ed efficaci che ci permettano rapidi spostamenti. Il tutto facendole entrare in acqua silenziose, aumentando al massimo la loro attrattiva’. Specialist 11 o 12 piedi piuttosto potenti ma estremamente maneggevoli. Piombi in line 50 grammi, terminali 0.30 fluorocarbon, ami 10 ed 8 su cui riggare le esche.

Proprio per semplicità ed efficacia mi affido ad un method mix che schiaccio direttamente sul piombo. Un piombo che una volta preparato mi permette di spostarmi agilmente portando con me solamente il secchio che lo contiene. Il mix scelto per questa occasione è naturalmente di casa Marukyu.

Luxus Active Mix, Skrunch Candy ed SFA 400. Questi tre prodotti della casa giapponese formeranno la parte legante. Come parte sostanziosa della pastura mi affido invece a qualcosa di aromaticamente molto forte. Amino Pellet 4 mm, Skrill Pellet 6 mm, JPelletZ 6 mm e mais duro precedentemente bagnati con SFA 430.

Così facendo ottengo un mix abbastanza colloso da poter resistere sul piombo durante i lanci e allo stesso tempo, ricco di macroparticelle che si depositeranno sul basso fondale e fungeranno da pasturazione vera e propria. C’è da sottolineare però che pescando a ridosso della sponda preferisco appoggiare delicatamente in acqua il piombo.

Gli inneschi scelti saranno gli stessi presenti all’interno del method mix. Utilizzo quindi il Credence Corn di diverso colore ed i nuovi 4 BAND scopex innescati in diversi modi. Qualche pallina di pastura grande come una noce lanciate nelle zone interessanti e subito dopo il nostro “palloncino provvisto di sorpresa” è pronto ad entrare in pesca.

Direi che non c’è da aggiungere altro se non: Goduria allo stato puro!!

Oltre ad aver strappato letteralmente dai rami un pesce che rimarrà per un pezzo stampato nella mia mente e ben in vista nel mio archivio fotografico, ho visto e catturato davvero tanti pesci. Un mix a dir poco micidiale quello targato Marukyu. In più vi lascio immaginare cosa vuol dire ferrarle i pochi centimetri di acqua e sentire la frizione che parte impazzita per lunghi interminabili secondi.

Potenza Marukyu anche nel Carp Stalking!