Foss Fishing Fish24 PESCA AL COLPO

Foss Fishing con Fish24


ALLA SCOPERTA DEL FOSS FISHING CON FISH24

Foss Fishing. La pesca nei fossi. Stiamo vaneggiando? No, affatto. Il Foss Fishing è una tipologia di pesca praticata da moltissimi pescatori in tutta Italia. E sono diverse le tecniche di pesca con cui affrontarlo. Dallo spinning al feeder, dalla pesca a mosca fino alla pesca al colpo. E proprio la pesca al colpo è la tecnica protagonista del Foss Fishing di questa uscita.

L’idea di questo articolo arriva dall’amico Christian Novelli del negozio Fish24 di Corsico. Un’idea dettata dalla posizione del suo negozio. La zona di Corsico, ma in particolare la periferia milanese sud occidentale, è ricca di piccoli canali di irrigazione. Corsi d’acqua che prendono acqua da una parte dai Navigli, dall’altra da risorgive naturali. Dei piccoli fossi larghi non più di due metri, che in alcuni punti si allargano e creano delle piccole buche con oltre un metro di profondità.

Il Foss Fishing è una “tecnica”, se così possiamo chiamarla, che Christian pratica da moltissimi anni. Una passione, quella di andare alla scoperta dei fossi, datagli dal papà Renato nel 1981. In quegli anni Christian ha imparato a prendere alborelle, cavedani, triotti, vaironi, gobioni e piccole carpe e carassi senza particolari nozioni. Adesso si invertono i ruoli. E’ Christian che fornisce qualche indicazione in più al papà. La differenza sta nell’attrezzatura. Se prima si parlava di piccoli pesci, ora la taglia è cambiata. I cavedani sono diventati extra large e le carpe superano abbondantemente i quattro chilogrammi in alcune situazioni.

Il Foss Fishing diventa pertanto una sfida vera e propria. Una sfida di furbizia. Cavedani e soprattutto carpe tendono a stazionare nelle buche o sotto i ponti dove si sentono più riparati. I primi sono più smaliziati e per insidiarli bisogna inventarsi sempre qualcosa di nuovo. Le seconde sono anch’esse molto furbi, ma tendono ad essere più elastiche. Basta avere un po’ di pazienza, pasturare nella giusta maniera, calare l’esca nel punto giusto e prima o poi la mangiata arriva.

Potrebbe sembrare strano, ma in corsi d’acqua così piccoli esistono carpe di taglia incredibile. Pesci che sicuramente stazionano in quei pochi metri quadrati da lustri. Stesso discorso anche per i cavedani.

Assieme a Christian e Renato abbiamo avuto modo di capire qualcosa di più di questo Foss Fishing, che vede tanti clienti di Fish24 praticarlo. Come già detto, la tecnica utilizzata è la pesca al colpo. In particolare la canna fissa. La cara e vecchia tecnica all’italiana ormai quasi dimenticata nel resto d’Italia. Considerando la taglia dei pesci e le dimensioni dei fossi è sufficiente utilizzare delle quattro o cinque metri di lunghezza. Unico accorgimento, che siano abbastanza dure in vetta e che siano montate con l’elastico. La dimensione dell’elastico può variare a seconda dei pesci che si potrebbero attaccare. Si varia da 1.6 millimetri fino ad oltre i due millimetri, anche cavi.

Per il resto non serve molto altro. Un guadino, una borsina o un secchiello con dentro i terminali, un paio di galleggianti di scorta, una scatola di vermi, qualche etto di cagnotti e pellet. E tanta, tanta pazienza. Specialmente nel periodo freddo. A proposito, la maggior parte delle foto legate a questo articolo sono state fatte quando ancora era inverno. Un periodo in cui l’acqua è presente nei fossi, ma il livello è basso. Il pesce si rifugia dove c’è qualche decina di centimetri in più, ma continua ad essere in attività.

Con l’arrivo del periodo caldo la situazione migliora di gran lunga. I livelli aumentano di almeno mezzo metro, così come la corrente. Il pesce entra maggiormente in attività e si hanno maggiori possibilità di catture. Numero di catture che in inverno si riduce spesso ad un solo esemplare nelle ore più calde della giornata.

Considerando la taglia dei pesci insidiabile e gli spot ricchi di ostacoli, sia sul fondo che di arbusti, meglio essere ben attrezzati in fatto di dimensioni fili ed ami. In particolare il filo. Le carpe non ci fanno molto caso nel momento in cui “brucano” sul fondo cagnotti e pellet.

Il Foss Fishing è una tecnica affascinante e divertente al tempo stesso. Una pesca da praticare con lo spirito di avventura. Andando alla scoperta dei canali che costeggiano le strade di campagna e che si perdono tra i campi. Si potrebbe rimanere molto sorpresi nel sapere che in mezzo ai campi coltivati ci sono dei posti più belli di quello che si potrebbe pensare.

Praticando il Foss Fishing è importantissima una cosa: l’umiltà. L’umiltà del rispetto dell’ambiente e soprattutto del pesce. Un pesce che non è abituato alla presenza umana e che non ha la stessa libertà dei suoi simili presenti nei fiumi, nei laghi o nei Navigli. Un pesce che merita di essere catturato e liberato con tutte le cure del caso. Un insegnamento importante che Christian di Fish24 ha acquisito dal papà trentasei anni fa ed a sua volta vuole trasmettere ai suoi clienti.

Fish24 si trova a Corsico in Via Ugo Foscolo 13B

Metti il mi piace alla Pagina Facebook di Fish24