Merida Master 2017 PESCA AL COLPO

Merida Master 2017


MERIDA MASTER 2017

Seconda prova per il Merida Master sul Rio Guadiana. Dopo la buona prova del venerdì che aveva regalato nuovamente i pesci, una giornata ancora migliore. La pescosità è aumentata ulteriormente in praticamente tutto il campo gara. Solamente due settori hanno avuto qualche difficoltà in più, con qualche cappotto ed alcuni picchetti che hanno regalato poche catture.

Per il resto si è arrivati a settori da dodici dove l’ultimo classificato ha pesato qualcosa come venticinque chilogrammi. Un dato davvero significativo sull’ottima resa del campo gara spagnolo situato a poche decine di chilometri dal Portogallo. Una seconda prova che vede la classifica colorarsi di azzurro. O meglio, dovremmo dire, di rosso azzurro. Il motivo? Al comando della classifica c’è Giovanni Marranzano. Azzurro perchè campione italiano master uscente e nazionale 2017. Rosso in quanto agonista della Cannisti Cesanesi Milo. Tre penalità per l’atleta brianzolo con un peso complessivo di quasi 51 chilogrammi.

Alle sue spalle lo spagnolo Paco Gallego ed il portoghese Mario Baptista con quattro penalità. Quarto posto per un altro portoghese, Antonio Marquez, con cinque penalità e quasi 95 chilogrammi di pescato. Troviamo un altro italiano al sesto posto. Il riferimento è a Sergio Procacci del PC Teramo Milo con cinque penalità. Ci sono quindi buone possibilità che un atleta italiano possa conquistare il Merida Master 2017. Ovviamente la speranza è che la pescosità possa essere la medesima anche nell’ultima e decisiva prova.